Progetti

Gestioni manutenzioni costruzioni

SERVIZIO GLOBALE PER LA MANUTENZIONE DELLE AREE A VERDE PUBBLICO DEL COMUNE DI MILANO

GESTIONI MANUTENZIONI COSTRUZIONI

Il 1 Aprile 2017 è iniziato il Servizio globale per la manutenzione delle aree a verde pubblico del Comune di Milano, un contratto affidato a MIAMI (Manutenzione Integrata Ambientale Milano), società consortile nata dall’unione delle aziende del R.T.I. aggiudicatario dell’appalto, guidata da AVR, capogruppo e società a cui è di fatto affidata la gestione e la conduzione di MIAMI sotto la presidenza e la direzione tecnica di Claudio Nardecchia.

La sede della consortile è a Milano in Via Fantoli 6/11, vicino allo svincolo della tangenziale est e su una delle direttrici che conducono nel centro della città ed è la base da dove quotidianamente operano e si diramano per la cura del verde meneghino 250 maestranze, 20 tecnici specializzati e un totale di 150 tra mezzi e attrezzature per ogni singolo lotto, in grado di fornire uniformità di intervento e di condotta in tutto il territorio. Il servizio di gestione e manutenzione è infatti svolto, da contratto, su tutti e tre i lotti in cui è divisa la città, per un totale di 18 milioni di mq di aree a verde e un valore di circa 40 milioni di euro distribuito in 3 anni.

L’elemento innovativo offerto da MIAMI alla città di Milano è la gestione unitaria del verde attraverso il coordinamento centralizzato delle attività e un dialogo omogeneo sia con l’Amministrazione Comunale che con i Cittadini. Questa modalità di gestione, già prevista dal modello del Global Service, è perfettamente interpretata dal modello della consortile che identifica un unico referente qualificato per la gestione di un contratto fondato sulle performance e sull’autonomia dell’appaltatore. Miami gestisce quotidianamente con piena responsabilità di risultato una pluralità di servizi integrati oltre alle attività ordinarie previste da capitolato, secondo logiche di tempestività degli interventi, che permettono una corretta conservazione e valorizzazione dei beni di proprietà della collettività, e attraverso l’attività di monitoraggio, un servizio che prevede il controllo continuo degli elementi verdi affidati dal committente. Miami si occupa dello sfalcio dell’erba, manutenzione delle siepi e degli arredi urbani, cura delle alberatura con interventi di manutenzione quali rimonda del secco e potature in tree-climbing, cura delle fioriture stagionali, manutenzione degli impianti di irrigazione, pavimentazioni, recinzioni e muretti di competenza.

Per fornire un servizio ancora più efficiente e connesso alle reali esigenze del territorio, MIAMI si è dotata di alcuni strumenti gestionali e operativi, che hanno trasformato la manutenzione del verde in un servizio avanzato e globale, tra cui:

  • Call Center, un numero verde attivo 24h/24h con operatore fisico in grado di raccogliere segnalazioni dei cittadini, delle forze dell’ordine e di tutti i fruitoti delle aree a verde pubbliche, fornendo riscontri all’utente raccolti direttamente dallo staff operativo, gestionale e amministrativo della consortile;
  • Staff tecnico composto da Agronomi, Dottori forestali, Periti agrari, Architetti paesaggisti e Ingegneri in grado di pianificare e sovraintendere all’esecuzione dei servizi e degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria;
  • Gestione emergenze e pronto intervento;
  • Uno staff dedicato di agronomi che monitorano lo stato di salute del patrimonio arboreo effettuando la valutazione della stabilità delle alberature attraverso analisi VTA (Visual Tree Assessment) per garantire massima sicurezza ad ogni cittadino;
  • Monitoraggio di alberature, aree verdi, arredo urbano e aree gioco;
  • Personale dedicato al censimento e aggiornamento del patrimonio verde attraverso il sistema informativo R3Trees;
  • Staff legale che si occupa della gestione diretta dei sinistri attivi e passivi, con relative attività giudiziali e stragiudiziali, attività derivante dall’affidamento in custodia del patrimonio verde della città puntualmente elencato nei documenti di gara.

 

Il personale MIAMI dedicato alla valutazione è costantemente impegnato nel monitoraggio, riportando dati necessari a verificare che, ogni albero facente parte del patrimonio arboreo milanese, sia classificato in una delle cinque categorie predefinite (A, B, C, C/D, D). Ogni classe esprime contemporaneamente la propensione al cedimento e la prognosi della valutazione e permette allo stesso valutatore e all’Amministrazione di prevenire e ridurre il rischio per la cittadinanza. Come previsto da contratto, MIAMI svolge un monitoraggio costante delle alberature in carico, che ammontano a circa 240.000 esemplari, ed indagini fitostatiche più dettagliate secondo il metodo V.T.A., su 42.000 elementi. La verifica di stabilità è un compito esclusivo di professionisti iscritti all’Ordine degli Agronomi, Collegio dei Periti Agrari e degli Agrotecnici, che ha lo scopo di determinare la propensione al cedimento dell’albero oggetto di indagine. Il metodo del Visual Tree Assessment (V.T.A), disciplinato in Italia dal protocollo della SIA (Società Italiana Arboricoltori), è composto da una fase visiva, in cui il valutatore indaga ciò che è verificabile mentre, nel caso in cui la prima fase non sia sufficiente, il valutatore può far uso di specifica strumentazione atta ad approfondire i punti ancora oscuri. Gli strumenti che MIAMI quotidianamente utilizza sono di tipo penetrometrico (Resistograph), sonici (Tomografia) o anche induttivi (Pulling test).

MIAMI esegue inoltre il monitoraggio dell’arredo urbano e in particolare alle aree gioco ed alle loro strutture che vengono ispezionate e controllate quotidianamente da personale dedicato che ne valuta il loro deperimento o malfunzionamento con l’obiettivo di garantire la massima sicurezza sia per il cittadino che per la corretta vita delle attrezzature. Ogni rilievo viene poi inserito in una piattaforma online che permette di classificare le anomalie e avviarle al ripristino, sostituzione o riparazione. Ogni segnalazione inserita nel gestionale, consente di avere uno storico delle attività e delle aree sottoposte a monitoraggio oltre ad evitare errori dovuti all’inserimento manuale. La completa digitalizzazione del processo garantisce, a chi monitora, piena libertà di azione, semplicità, completezza e condivisione dei dati. L’attività di monitoraggio, che sia riferita alle alberature e alle aree verdi in custodia, permette di costruire una programmazione ottimale degli interventi, valutando con continuità e con largo anticipo la tipologia di operazione da effettuare.

Oltre a ciò MIAMI si occupa anche del coordinamento e dello sviluppo della comunicazione di attività legate al verde pubblico per conto del Comune di Milano, attraverso sito web, social network e l’organizzazione di eventi e convegni professionali. Dal 1 Aprile 2017, MIAMI ha preso in carico ed implementato anche l’organizzazione delle edizioni annuali della Milano Green Week, manifestazione del Comune di Milano volta all’ampliamento della conoscenza delle tematiche locali del verde, alla promozione di attività provenienti dalla dinamicissima compagine associativa meneghina e alla diffusione di una cultura attenta e sensibile al verde pubblico. L’evento, che si tiene abitualmente nell’ultimo week end di settembre, coinvolge un bacino di 60.000 persone di cui 300 organizzazioni promotrici e 150 eventi. L’impegno di MIAMI, per conto del Comune di Milano, di stimolare non solo la crescita di una sensibilità verde ma anche la sua portata scientifica, ha inoltre portato alla realizzazione nel giugno del 2018 un convegno gratuito dedicato alla stabilità degli alberi, “Biomeccanica degli alberi e valutazione di stabilità”, con l’obiettivo di mettere Milano al centro anche di un confronto professionale di alto profilo. Argomento di grande attualità nelle principali città italiane, che ha visto al tavolo dei relatori ospiti internazionali del calibro di Duncan Slater, Frank Telewski, Giovanni Morelli e Mark Duntemann che hanno messo a disposizione, nelle due giornate di convegno, la loro esperienza e competenza.

Infine, dietro candidatura proposta dalla consortile, nel maggio del 2018 il Comune di Milano e MIAMI, hanno partecipato al "12° Forum Nazionale sui Patrimoni Immobiliari Urbani Territoriali Pubblici" tenutosi a Roma e vinto il "Premio Best Practice Patrimoni Pubblici" per la Gestione di patrimoni verdi urbani. Tale riconoscimento, che nel panorama italiano è sinonimo di un’esperienza e di un progetto tra i più innovativi nella gestione e valorizzazione dei patrimoni pubblici realizzati attraverso l’esternalizzazione a privati, ha contribuito a valorizzare l’impegno e l’innovazione messa in campo dalle aziende parte della consortile MIAMI.

  • PROGETTOServizio Globale per la manutenzione delle aree a verde del Comune di Milano
  • VERDE PUBBLICO GESTITO18 Milioni di mq
  • NUMERO ALBERATURE224 Mila
  • NUMERO AREE GIOCOn.916
  • NUMERO AREE CANIn.357
  • ENTE APPALTANTEComune di Milano
  • VALORE DEL CONTRATTO40 milioni di Euro
  • ANNI DI CONTRATTOn.3