Progetti

Gestioni manutenzioni costruzioni

GLOBAL SERVICE DI GESTIONE E MANUTENZIONE DELLA S.G.C. FI-FI-LI 

GESTIONI MANUTENZIONI COSTRUZIONI

Fin dai primi anni 2000 AVR si occupa dei servizi di gestione e manutenzione della Strada di Grande Comunicazione Firenze – Pisa – Livorno. Nel 2013 è stato dato un ulteriore impulso alle attività gestionali dell’infrastruttura, con un nuovo contratto pluriennale di Global Service di gestione e manutenzione della FI-PI-LI, come comunemente conosciuta.

Si tratta di un contratto di particolare importanza, data la particolarità dell’arteria che, a differenza di quasi tutte le altre strade italiane, continua ad essere classificata utilizzando solo lettere e non numeri. La S.G.C. FI-PI-LI è infatti una delle più importanti arterie del sistema stradale della Regione Regione Toscana, ne attraversa l’area del centro-nord collegando direttamente le città di Firenze, Pisa (lambendo l’aeroporto) e Livorno (entrando direttamente nello scalo portuale) ed i relativi territori provinciali. L’arteria si dirama per circa 100 km con carreggiate separate a doppia corsia per ciascuna direzione di marcia, comprendendo 30 svincoli e circa 200 opere d’arte tra ponti, viadotti, sovrappassi, cavalcavia e gallerie. La S.G.C. interconnette inoltre le fondamentali direttrici che attraversano il territorio dell’alta Toscana come gli svincoli dell’autostrada A1, A12 (sia nella zona di Livorno sia nella zona di Pisa) e la SS1 Aurelia. L’arteria è al centro del sistema intermodale di trasporto poiché, oltre a fungere da collegamento automobilistico tra le sopra indicate località, attraversa anche il canale Navicelli (sbocco della cantieristica navale pisana sul mar Tirreno) gestendo i ponti mobili di intersezione con esso in maniera tale da garantire e ottimizzare il passaggio degli autoveicoli diretti verso il porto e dei natanti in ingresso/uscita dai cantieri navali.

La Storia

La S.G.C. FI-PI-LI rimane una strada particolarmente complessa a causa delle storiche limitazioni tecnico-strutturali. A suo tempo l’arteria non fu inclusa nel novero delle strade di interesse nazionale, di cui al decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 21 febbraio 2000, ma tra quelle di interesse regionale. Il risultato fu la cessione dell’arteria stradale da ANAS alla Regione Toscana. Il 22 marzo 2002 fu sottoscritta una convenzione, poi rinnovata nel 2016, tra la Regione Toscana e le allora Province di Firenze, Pisa e Livorno in merito al trasferimento di tutti i poteri decisionali inerenti la FI-PI-LI (funzioni di manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, pronto intervento e le funzioni amministrative) alla Provincia di Firenze, oggi divenuta Città Metropolitana di Firenze.

Il Tracciato

Il tracciato della FI-PI-LI ha un andamento prevalentemente rettilineo e pianeggiante, fatta eccezione per il tratto Montelupo Fiorentino - Lastra a Signa dove la strada incontra un territorio collinare, con pendenze massime del 5% e andamento curvilineo. Nel tratto in cui lambisce le colline nella zona di Pontedera, la strada passa in alcune brevi gallerie e corti viadotti mentre, all’altezza della diramazione Ponsacco - Livorno, l’infrastruttura è quasi completamente su viadotto alto pochi metri sul piano della campagna sottostante.

In virtù della sua classificazione come strada extraurbana secondaria, l’intera tratta ha un limite di velocità di 90 km/h ed è priva della corsia di emergenza in quasi tutta la tratta oltre a presentare volumi di traffico medio giornaliero molto elevati, verificati attraverso appositi apparecchi rilevatori. Analizzando il rilevatore posto al km 26 nei pressi di Empoli, vediamo che, nel corso degli anni, il traffico veicolare preso a campione sul mese di giugno (sia in direzione mare che direzione Firenze) si è mantenuto pressoché stabile con una riduzione nel 2020 e 2021 a causa dell’emergenza sanitaria e della conseguente riduzione del traffico privato. Nonostante questa lieve flessione, l’analisi di giugno 2021 dimostra una risalita del traffico al pari del giugno 2019.

Il Gestore

Dal 1º aprile 2003 la Provincia di Firenze ha esternalizzato la gestione dell’intera tratta mediante una tipologia di contratto denominata Global Service. Inizialmente la gestione fu affidata alla società Autostrade per l'Italia in RTI con AVR e con altre imprese toscane. Nel 2013, a seguito dell’emanazione del bando di gara per l'assegnazione del nuovo servizio di manutenzione della strada, AVR S.p.A., capogruppo, risulta aggiudicataria dell’appalto offrendo una infrastruttura presso Empoli Terrafino, baricentrico allo sviluppo dell’arteria, all’interno della quale sono stati per la prima volta collocati tutti i servizi di governo e di ordinaria manutenzione della strada. Nella sede di Empoli è stata così realizzata nel 2014 una nuova Sala Radio, centro radio informativo di tipo autostradale dedicato alla S.G.C. FI-PI-LI attiva H24 per 365 giorni l’anno (Numero Verde 800.110.270) che, con operatori dedicati, fornisce assistenza a ciascun viaggiatore della FI-PI-LI, raccoglie, analizza e diffonde informazioni sul traffico e la viabilità, presta assistenza all’intervento di Polizia Stradale e mezzi di soccorso, monitora la situazione dei cantieri in corso e le condizioni ambientali per garantire la sicurezza e la percorribilità della strada. Altri ambienti della sede aziendale sono poi dedicati ai tecnici incaricati di tutte le attività gestionali, operative, di verifica, rendicontazione programmazione delle attività nonché al personale operaio dedicato allo svolgimento dei servizi e lavori manutentivi quotidianamente svolti sull’arteria.

L’implementazione della qualità e dell’efficacia dei servizi, necessari alla strada, è stata rivolta anche allo sviluppo della tecnologia di ultima generazione che permette di ricomprenderla all’interno di un sistema di mobilità interconnessa (non solo fisicamente ma anche digitalmente) e condurrà, nel prossimo futuro, a renderla una Smart Road. La Sala Radio di Empoli è stato il primo passo avviato da AVR per la realizzazione di questo progetto che dura da quasi 10 anni, ma altre attività fondamentali sono state implementate al fine di rendere la SGC FI-PI-LI la strada che oggi conosciamo. Sono infatti state sostituite tutte le 26 telecamere poste sull’arteria (successivamente incrementate con altre 5 in punti nevralgici) ed integrati nuovi sensori di traffico di tecnologia Bluetooth per il rilevamento dei tempi di percorrenza del traffico. Sono stati inoltre realizzati sistemi di collegamento remoto e installate centraline metereologiche (autonome ed indipendenti da quelle di altri servizi meteo privati) per il rilevamento delle effettive condizioni meteo lungo l’arteria.

Infomobilità e comunicazione all’utenza

Se tutta la tecnologia implementata è di uso comune alla compagine tecnica, una buona parte della stessa è stata destinata alla pubblicazione delle informazioni verso l’esterno (utenze veicolari e altri gestori di viabilità).  Grazie all’utilizzo del più avanzato sistema di infomobilità esistente sul mercato (SIV – Sistema Informativo Viabilità prodotto da Autostrade per l’Italia), AVR è in grado di garantire il coordinamento in tempo reale con tutti gli altri soggetti presenti sulla tratta e con i più importanti canali di informazione all’utenza.  Nel corso degli anni è stata realizzata anche una specifica App denominata “S.G.C. FI-PI-LI” dalla controllata AVR Tech S.r.l (sia per ambiente iOS che per ambiente Android), che permette all’utente di verificare il traffico, visionare le webcams distribuite sull’intera tratta, individuare le aree di servizio, la presenza di autovelox, il meteo ed effettuare segnalazioni. La SGC FI-PI-LI è stata anche oggetto di studio e sperimentazione nel progetto europeo Autopilot, finanziato dalla Comunità Europea e volto a testare le più moderne tecnologie Smart Road. AUTOPILOT infatti è un progetto che riunisce le conoscenze IoT e Automotive al fine di sviluppare piattaforme che porteranno la guida automatizzata verso una nuova dimensione. L’obiettivo perseguito da Autopilot è quindi di aumentare la sicurezza e il comfort di guida per tutti gli utenti che viaggiano sulle strade urbane e extra-urbane del futuro. Grazie ad Autopilot il Gruppo AVR ha potuto approfondire nuovi servizi come il car sharing autonomo, il parcheggio automatizzato o mappe dinamiche digitali migliorate per consentire la guida completamente autonoma.

Le attività a contratto

Nell’ambito del contratto di Global Service AVR è incaricata dell’attuazione e prosecuzione di tutte le attività tecnico-organizzative e manutentive indispensabili all’infrastruttura. Questi servizi, definiti a canone, si distinguono (proprio in relazione alla sopra richiamata natura degli stessi) in servizi di governo e servizi di esercizio tra cui sono ricompresi anche quelli di seguito elencati.

  • Centrale di Governo: è la struttura strategica dell'intera organizzazione, preposta alle attività di gestione dell'erogazione dei servizi. Svolge funzione di organizzazione, coordinamento di tutte le attività e di controllo degli esiti di ciascuna azione amministrativa, tecnica e operativa. Ne fanno pienamente parte il Direttore del Servizio e il Coordinatore delle attività di Esercizio avvalendosi di tutta la struttura tecnica (e dei risultati da questa conseguiti) per la definizione delle scelte manutentive.
  • Sistema Informativo: ha l'obiettivo di integrare in modo sinergico più sistemi dedicati a diversi ambiti tra i quali manutenzione, videosorveglianza, comunicazione verso l'utenza. Tra questi i più utilizzati dal personale AVR sono il sistema di supervisione della mobilità, il sistema gestione attività manutentive e del Call Center e il sistema gestione dati di localizzazione GPS ma con tali risorse vengono anche manutenuti (e talvolta creati ex novo) i software e gli hardware relativi alla sensoristica distribuita sulla rete ed all’acquisizione dei dati da essa, relativi a tutto il complesso collegamento con i sistemi di pubblicazione infomobilità e relativi ai collegamenti con gestori di infrastrutture vicine e Polizia Stradale. Sicuramente tra i più complessi ed affascinanti servizi ricompresi nell’appalto, il mantenimento del funzionamento di tutti gli apparati riveste ormai condizione di necessità indispensabile all’esecuzione dell’azione manutentiva.
  • Rilievo dati e monitoraggio: l’obiettivo del servizio è l’acquisizione del quadro conoscitivo dell’infrastruttura stradale volto all’ottimizzazione della gestione, programmazione della manutenzione e controllo degli elementi stradali. Viene attuato ad opera di figure con competenze eterogenee (informatica, ingegneria dei trasporti, ingegneria strutturale, etc…) attraverso specifiche campagne di rilievo (sia campestri sia attraverso strumentazioni di rilievo ad alta acquisizione) che alimentano un moderno catasto stradale realizzato su piattaforma GIS Open Source e la valutazione dei dati registrati concorre infine alla redazione dei periodici Piani di Manutenzione.
  • Call Center: il servizio è attivo h24 per 365 giorni all'anno attraverso il numero verde dedicato a cui risponde sempre un operatore fisico locale ubicato nella Sala Radio di Empoli con approfondita conoscenza del territorio e dell’arteria. Il compito principale degli operatori di Sala Radio è quello di gestire richieste di informazioni, segnalazioni, comunicazioni e richieste di intervento ma sono ricomprese nelle loro attività anche il coordinamento delle squadre di sorveglianza e pronto intervento, il coordinamento dei restringimenti stradali per cantieri manutentivi e degli accessi di trasporti eccezionali (via libera finale in relazione alle condizioni di viabilità presenti in quel momento), la gestione dei sistemi informazione all'utenza (es. PMV) e l’alimentazione delle informazioni sul sistema informativo di rendicontazione alla committenza;
  • Pronto Intervento: l’obiettivo del servizio è quello di garantire h24 in caso di necessità interventi di emergenza atti all’eliminazione del pericolo per i cittadini utenti della strada. Per la gestione dell’emergenza viene data comunicazione attraverso messaggi di allerta sui Pannelli a Messaggio Variabile ma i soccorsi fisici possono coinvolgere un numero indefinito e variabile di persone con competenze e attrezzature che vanno dalla mera pulizia della sede stradale al ripristino di barriere e pavimentazioni o alla salvaguardia della matrice ambientale contaminata.
  • Gestione sinistri: servizio di gestione integrale che parte dalla presa incarico all’istruzione della pratica, dall’accertamento alla ricostruzione di competenze e responsabilità e alla quantificazione dei danni fino alla definizione della pratica. Una gestione che concentra tutte le fasi del processo all’interno per ottimizzare la gestione delle pratiche e le tempistiche di risarcimento.
  • Trasporti Eccezionali: il servizio riguarda la gestione delle procedure necessarie per il rilascio delle autorizzazioni dei passaggi dei veicoli eccezionali e dei trasporti in condizione di eccezionalità. Include la ricezione delle domande di autorizzazione e concessione, verifica della regolarità, effettuazione dell'istruttoria tecnica, emissione dell'autorizzazione e via libera al transito della Sala Radio. Prevede anche l'attuazione di un servizio telefonico di informazioni per i richiedenti autorizzazione.
  • Rimozione rifiuti e diserbo: l'obiettivo del servizio è di mantenere la strada, i cigli e le pertinenze in condizioni di pulizia, decoro e sicurezza. L'attività di pulizia e diserbo si basa sulla sorveglianza delle piazzole e aree di pertinenza e controllo della presenza di erbe infestanti a bordo dei cigli stradali e pavimentazione. Il servizio di rimozione rifiuti è costituito dallo svuotamento dei cestini nelle piazzole di sosta e dalla pulizia e rimozione di rifiuti presenti sulla sede stradale o aree di pertinenza.
  • Sorveglianza stradale: ha l'obiettivo di tenere sotto controllo lo stato dei beni e rilevare eventuali anomalie. L'attività permette di acquisire informazioni in tempo reale attivando qualora necessario il pronto intervento o veicolando le informazioni alla Sala Radio.

L'attività viene svolta da squadre composte da operatori adeguatamente formati e da automezzi allestiti specificatamente per svolgere servizi di viabilità e emergenza (PMV, segnaletica di emergenza e conglomerato bituminoso a freddo) che presidiano continuamente l’infrastruttura (3 squadre al mattino, 3 squadre al pomeriggio ed 1 durante la notte) segnalando problematiche e soccorrendo le utenze quando necessario.

  • Servizi Invernali: il principale obiettivo del servizio è quello di garantire in caso di previsioni e precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio su strada tempestivi interventi per garantire la fruibilità e contenere il disagio degli utenti. Include attività di rimozione della neve e lastre di ghiaccio sulla carreggiata, rimozione di formazioni di ghiaccio pendenti anche su opere d'arte e gallerie, spargimento di sostanze antigelo per prevenire la formazione di lastre di ghiaccio sulla piattaforma. Il servizio, tra i più complessi a livello organizzativo, coinvolge nei momenti di punta tutto il personale tecnico ed operaio impiegando sulla strada la contemporanea presenza di oltre 20 veicoli pesanti ed attrezzature per lo sgombero della neve e lo spargimento di fondenti che vengono ogni anno stoccati in grosse quantità nei magazzini dell’ATI anche per il largo impiego in azioni antigelo (varie decine di notti ogni anno).

Ulteriori attività in capo ad AVR sono:

  • Gestione dei Pannelli a Messaggio Variabile
  • Servizi di ingegneria
  • Regolazione idraulica
  • Manutenzione impianti (idrovore, illuminazione, PMV, autovelox)
  • Manutenzione del verde

 

Oltre alle attività ordinarie, è possibile che il Committente chieda all’appaltatore l’esecuzione delle attività extra al fine di rendere sicura la sede stradale in carico. Le manutenzioni che vengono solitamente eseguite fuori dal canone sono:

  • Manutenzione delle sovrastrutture stradali: giunti e pavimentazioni
  • Segnaletica stradale (orizzontale e verticale)
  • Adeguamenti barriere stradali
  • Lavori straordinari di somma urgenza o di adeguamento normativo.

 

I Numeri della Fi-Pi-Li

  • 100 km di sviluppo: 81 km da Firenze al Porto di Livorno e 17 km in Diramazione per Pisa, oltre a rampe di svincolo e raccordi;
  • Circa 200 opere d’arte disseminate lungo tutta l’infrastruttura: 80 ponti, viadotti e sovrappassi; 65 cavalcavia; 4 gallerie; varie opere di continuità idraulica.
  • 1 centro di esercizio dedicato di 5.000 mq di cui 2.500 coperti, Sala Radio e area dedicata alle operazioni invernali.
  • 24 risorse dedicate di cui: 10 Ingegneri con competenze specifiche su settori multipli (trasporti, gestioni ambientali, sistemi informativi, processi gestionali); 7 Geometri (con esperienza diretta in lavori stradali e specifica in pavimentazioni, sistemi di ritenuta, segnaletica, regolazione idraulica); 7 Operatori di Sala Radio distribuiti su turni h 24.
  • 50 mezzi operativi
  • 60 operai specializzati distribuiti su turni h 24