News

Gestioni manutenzioni costruzioni


Un supporto per il decoro della città di Pisa con il servizio di cancellazione delle scritte murarie

AVR, attraverso i diversi contratti di gestione e manutenzione stradale, si impegna ogni giorno ad intervenire tempestivamente per la manutenzione delle strade cittadine, garantendo la corretta viabilità ma anche la pulizia e l'ordine delle aree pubbliche.

L'operato di AVR nel Comune di Pisa rappresenta un esempio di impegno costante per garantire la cura e la bellezza delle città, contribuendo alla loro vivibilità e al benessere dei cittadini.

Al contratto vigente per la gestione e manutenzione stradale si affianca infatti l’accordo quadro per il “Servizio di cancellazione delle scritte murarie”.

Un’attività che nasce per il decoro, un elemento fondamentale che contribuisce a rendere la città più pulita e ordinata, che migliora la vivibilità degli spazi comuni per i cittadini oltre che per i turisti che raggiungono la città, tematica molto sentita dalla Committenza.

Il contratto si sviluppa con due principali attività:
• rimozione scritte presenti sui muri, parapetti e balaustre in superficie intonacata.
• rimozione scritte presenti sui muri, parapetti e balaustre in superficie lapidea naturale o artificiale (mattoni, cemento, pietra, marmo, ecc.)

Nel 2022 AVR ha ripulito 1.600 mq di superfici intonacate ed è intervenuta su 200 mq di superfici lapidee naturali o artificiali.

Rimozione scritte Pisa

La rimozione di scritte su superficie intonacata prevede la tinteggiatura delle superfici interessate dalla presenza di scritte vandaliche. Per l’intervento viene usato un sistema di pittura a rullo con serbatoio che con un’alimentazione diretta consente di eseguire delle pitture rapide ed efficaci.

I vantaggi di tale sistema sono molteplici infatti l’operatore non deve più spostarsi, non sono necessarie operazioni di immersione e strizzaggio. Inoltre il getto è preciso, non necessitano teli protettivi e panni per pulire e non formano schizzi durante la posa della vernice.

Le pitture impiegate sono del tipo per esterno a base d’acqua, il colore della pittura viene definito a partire dal campione prelevato in fase di sopralluogo, analizzato dal produttore della vernice in modo da definire con certezza e precisione il codice RAL specifico, per garantire un ripristino omogeneo.

Essendo le pitture a base d’acqua è fondamentale che per una loro tempestiva asciugatura non si verifichino alcune condizioni climatiche sfavorevoli, come precipitazioni; tassi di umidità prossimi al 90-100%; assenza di vento. Sono circostanze che le squadre di AVR tengono monitorate per programmare al meglio i lavori, a garanzia di interventi tempestivi e a regola d’arte.

La rimozione di scritte presenti sui muri, parapetti e balaustre in superficie lapidea naturale o artificiale prevede una rimozione della scritta con utilizzo di un apposito strumento. Si tratta del sistema pulitrice Tornado che con consente la pulizia, la sabbiatura ed il trattamento di tutte le superfici lapidee.

Il sistema è autonomo, ha un ingombro ridotto che consente di lavorare in qualsiasi contesto e non è necessario l’impiego di compressori o di serbatoi d’acqua.

 Mediante un tubo di aspirazione, il materiale granulare che si trova all'interno della macchina viene trasportato alla cappa di getto. All'uscita dalla lancia di getto il granulare stesso viene accelerato a velocità elevata e, urtando la porzione di superficie da trattare, protetta dalla cappa, stacca lo sporco e pulisce senza emissione di polvere e senza danneggiare la superficie. Il granulare viene di nuovo aspirato all'interno del contenitore, pronto per essere riutilizzato.

Un sistema di pulizia pratico e funzionale che si basa su un innovativo sistema di pressione negativa che consente all’inerte impiegato di colpire la superficie da trattare ad una velocità di circa 400 km/h.

servizio rimozione scritte pisa

Inoltre la modalità di funzionamento senza dispersione di alcun materiale (liquido o solido) lo rende perfetto per l’uso in centri storici frequentati e minimizza gli apprestamenti di cantiere e quindi gli ingombri ed i disagi per gli utenti.

Per questo non sono necessari sistemi di protezione individuale per gli operatori e la totale assenza di polveri fa sì che non sia necessario schermare l’area di cantiere per proteggere utenti ed attività commerciali. L’operatore inoltre può facilmente controllare la superficie trattata dosando così il tempo di permanenza del macchinario.

Una applicazione che è stata validata anche dalla Soprintendenza di Pisa per interventi su edifici soggetti a vincolo architettonico e pertanto risponde pienamente alle necessità di intervento nei centri storici.