News

Gestioni manutenzioni costruzioni


La riqualificazione dell'area verde di ingresso alla Stazione di Santa Maria a Novella a Firenze

Il Global Service di gestione e manutenzione della rete stradale del Comune di Firenze – A Regola d’arte – affidato ad AVR prevede un sistema integrato di attività, servizi e lavori. Un modello contrattuale all’avanguardia attivo dal 2018. Il legame con la città in questi cinque anni si è consolidato e l’azienda ha deciso di mettere a disposizione dell’Amministrazione anche le proprie competenze nel campo della manutenzione del verde.

 

Per questo AVR ha deciso di sponsorizzare l’intervento per la riqualificazione dell’area verde di ingresso alla Stazione di Santa Maria Novella.

Tra i progetti presentati al Comune è stato scelto quello realizzato con Piante erbacee perenni.

Una completa riqualificazione dell’area che va a realizzare 17 aiuole circolari di diverse grandezze per un totale di circa 3.000 piante messe a dimora all’interno dei 2.500 mq di superficie presente.

 

Le erbacee perenni sono piante che non sviluppano strutture legnose come gli arbusti, ma sono in grado di sopravvivere al susseguirsi delle stagioni, e possono quindi continuare a svilupparsi e a rifiorire per svariati anni.

Generalmente questo tipo di piante perenni perdono la parte aerea durante i mesi freddi, e rigermogliano all’arrivo della primavera.

Tipicamente sono piante di piccole dimensioni che producono una vegetazione piuttosto compatta, alcune hanno una fioritura estiva, altre fioriture continue dalla primavera fino all’autunno.

L’utilizzo di diverse varietà di piante perenni consente di avere fioriture scalari nel corso di tutte le stagioni, e quindi di combinare i colori e le forme delle foglie e le dimensioni e forme delle singole piante. 

Questo per ottenere un connubio efficacie tra valore estetico e scenografico, grazie alla varietà di forme e colori disponibili.

Inoltre questo tipo di vegetazione necessita di un limitato apporto idrico e di trattamenti fertilizzanti e fitosanitari ed allo stesso tempo è un veicolo di attrattività per insetti impollinatori, favorendo di un aumento delle biodiversità ed ha quindi un valore di sostenibilità ambientale.

 

Il progetto ha previsto la rimozione del tappeto erboso esistente, la lavorazione del terrendo e la stesa di nuova terra di coltivo.

Le aiuole sono state delimitate con una lamiera Corten e all’interno di ogni aiuola è stato poi lavorato e concimato il terreno per la messa a dimora delle erbacee perenni.

In particolare sono state scelte essenze come Gaura lindheimeri, Agapanthus Africanus, Perovskia atriplicifolia, Echinacea purpurea, Imperata cylindrica e Rudbeckia fulgida.

Infine è stato realizzato il tappeto erboso per una superficie di circa 1800 mq.

 

La consegna dell’area a verde riqualificata è avvenuta a luglio alla presenza del Sindaco Dario Nardella e dell’Assessore all’ambiente Andrea Giorgio direttamente dal nostro Amministratore Delegato Claudio Nardecchia.

Il progetto è una sponsorizzazione tecnica che riguarderà anche la manutenzione dell’area con lo scopo di donare ai cittadini e turisti un gradevole ingresso in città.