News

Gestioni manutenzioni costruzioni


I Safety Walk per la sicurezza stradale a Guidonia

E' stata definita "Effetto Superman": cioè quella sensazione che ti porta a pensare di essere talmente esperto e confidente nelle attività che svolgi, da non prendere neanche in considerazione la possibilità di essere esposto a un determinato rischio nonostante questo sia evidente e anche molto alto. Da questo effetto Autostrade per l’Italia ha scelto di promuovere, internamente e tra le aziende appaltatrici, prestatrici di servizi e fornitori, il progetto Safety Walk che mira alla tutela della salute e della sicurezza in cantiere per tutte le persone coinvolte nelle lavorazioni stradali. Il Safety Walk è un momento di schietto confronto tra i lavoratori a partire da una domanda chiara: perche' si continuano a registrare, con regolarità, infortuni sul lavoro? Cosa fare per evitare il prossimo infortunio?

Su queste domande si è sviluppata la tavola rotonda del 23 settembre presso l’impianto di Guidonia Montecelio dove, il personale AVR guidato dall'Ing. Paolo Nicassio RSPP di Atlantia, hanno analizzato l'importanza della corretta percezione del rischio e della valutazione delle azioni da mettere in campo durante l'attività lavorativa.

I lavoratori presenti si sono confrontati e sono convenuti su due principi fondamentali:

  • non c'e' attività senza pericolo e questo vale ancor di più per chi esegue lavori di manutenzione in autostrada che deve prestare massima attenzione;
  • il gruppo di lavoro puo' essere una risorsa importantissima per eliminare le cattive abitudini del singolo, scoraggiandolo in atteggiamenti e comportamenti rischiosi e a volte anche poco sensati;

Il progetto non si ferma qui, il Gruppo AVR ha scelto di investire nella sicurezza e di proseguire gli incontri organizzando un nuovo Safety Walk nella sede di Calcinate (BG) l’11 ottobre dalle 14:30 alle 17:30.

Ci riferiamo alle recenti notizie apparse sugli organi di stampa, con riferimento alle quali il Gruppo AVR intende rilasciare la presente comunicazione al fine di fare chiarezza, atteso che talune testate giornalistiche, nei cui confronti saranno intraprese le opportune azioni legali, hanno riportato notizie inesatte oltreché, in alcuni passaggi, gravemente diffamatorie della reputazione della scrivente.

Preme in particolare precisare, quanto alle misure in concreto disposte, che AVR S.p.A. e la controllata Autostrade - Service Servizi al Territorio S.p.A., con provvedimento emesso dal Tribunale di Reggio Calabria, Sez. Misure di Prevenzione, sono state sottoposte a misura di prevenzione ex art. 34 d. lgs. n. 159/2011 (c.d. “amministrazione giudiziaria dei beni connessi ad attività economiche e delle aziende”) per un periodo di sei mesi. La misura prevede, nello specifico, la nomina di un collegio di amministratori giudiziari che non si sostituirà bensì affiancherà il management aziendale, pienamente in carica e deputato a garantire la continuità aziendale e la tutela del patrimonio e dei livelli occupazionali. In particolare il nostro Presidente e Amministratore Delegato continua e continuerà a svolgere le proprie funzioni in modo pieno.

Nei confronti delle Società non sono state invece adottate né misure interdittive né misure conservative del patrimonio né tantomeno sequestri. Si precisa che il nostro Presidente e Amministratore Delegato non ha ricevuto contestazioni che attengano in alcun modo a fattispecie di mafia.

Si segnala infine, ove occorra, che il provvedimento, secondo quanto stabilito dalle norme di settore, non comporta il venir meno dei requisiti di ordine generale in capo alle due società del Gruppo, che mantengono pertanto i contratti d’appalto in essere nonché la possibilità di acquisirne di nuovi prendendo utilmente parte a procedure ad evidenza pubblica.

Per quanto sopra, si comunica che le società del Gruppo interessate dalla misura sono, allo stato, pienamente operative nel mercato e continueranno pertanto a garantire il regolare svolgimento delle attività aziendali.

Roma, 10 Giugno 2020